Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l’acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Peste Suina Africana

informazioni e prime indicazioni da parte di ATS Insubria

Data di pubblicazione:

venerdì 21 gennaio, 2022

Tempo di lettura:

2 min

Data di scadenza:

sabato 31 dicembre, 2022

ATS Insubria ha comunicato che sono stati confermati casi di Peste Suina Africana (PSA) in carcasse di cinghiali selvatici rinvenute nelle province di Alessandria e di Genova.

La PSA è una malattia virale dei suini e dei cinghiali per la quale non esistono né vaccini né cure. Non colpisce l’uomo, però la presenza della malattia in un territorio ha conseguenze economiche devastanti dovute alle conseguenti restrizioni imposte dalla normativa UE.

Alcune limitazioni sono già state poste in essere nelle province confinanti alla zona dichiarata infetta, tra cui Pavia.

Attualmente la malattia non è presente sul territorio di ATS Insubria, ma al fine di prevenire e ridurre al minimo eventuali conseguenze per il territorio provinciale di Como e di Varese dovute al possibile rapido propagarsi della malattia, ATS Insubria ha predisposto il materiale illustrativo allegato e chiede la collaborazione di tutti.

Tutti ad esempio possono collaborare segnalando eventuali carcasse di cinghiali morti, anche a seguito di incidente stradale.

ATS Insubria – Dipartimento Veterinario mette a disposizione un numero di telefono e una casella e-mail cui fare riferimento in caso di segnalazioni relative al rinvenimento di cinghiali morti e/o moribondi o per eventuali necessità informative.

cell.: 3460773883 per Provincia di Varese (attivo tutti i giorni dalle 08.00-20.00)

cell.: 3334913029 per Provincia di Como (attivo tutti i giorni dalle 08.00-20.00)

e-mail: malattieinfettive.vet@ats-insubria.it 

 

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

25/01/2022