Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Coronavirus - misure in vigore

disposizioni del D.L. n.65 del 18 maggio 2021

Data di pubblicazione:

mercoledì 3 febbraio, 2021

Tempo di lettura:

1 min

coronavirus misure valide in lombardiaCoronavirus: misure di contenimento adottate da Regione Lombardia e dal Governo

In base all’Ordinanza del Ministro della Salute dell’11 giugno 2021, alla luce dei dati scientifici sull’epidemia e dell’andamento della campagna di vaccinazione, da lunedì 14 giugno la Lombardia è in “zona bianca”.

Da questa data ripartono, su tutto il territorio regionale, le attività economiche e sociali previste dall’Ordinanza n. 779 dell’11 giugno.

Come stabilisce l’Ordinanza del Ministro della Salute del 22 giugno 2021, decade l’obbligo, a partire dal 28 giugno, di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie negli spazi all’aperto. L’uso della mascherina resta obbligatorio quando non può essere garantito il distanziamento minimo interpersonale, nel caso di assembramenti o affollamenti, negli spazi all’aperto delle strutture sanitarie e in presenza di persone immunodepresse.
Rimane inoltre obbligatorio indossare la mascherina in tutti i luoghi al chiuso diversi dalla propria abitazione.

Per approfondimenti e per scoprire tutte le misure e i servizi attivati da Regione Lombardia per affrontare l’emergenza Coronavirus vai alla pagina dedicata.

Si ricorda che, in virtù delle limitazioni agli spostamenti introdotte dai suddetti provvedimenti, qualora servisse giustificare quegli spostamenti ritenuti indispensabili esibendo una autodichiarazione, si può utilizzare il modello scaricabile al seguente  link.

Ulteriori informazioni

Confermato

PER INFORMAZIONI DETTAGLIATE SULLA PANDEMIA DA COVID-19 SI INVITA A MONITORARE LE APPOSITE SEZIONI CONSACRATE ALL'ALLERTA COVID-19  SIA SUL SITO WEB DELLA REGIONE LOMBARDIA CHE SUL SITO WEB DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Il numero 800894545 è stato aperto a tutti i cittadini per avere informazioni e dettagli per sapere cosa fare e quali regole seguire.
C'è anche il numero 1500 (da evitare invece il 112 se non per richieste di intervento urgenti)
Si ricorda che è attivo numero unico 116117 per la così detta continuità assistenziale (ex guardia medica). Maggiori informazioni

Ultimo aggiornamento

05/07/2021