Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Contratti di affitto a canoni concordati

È possibile per i locatari concedere in locazione alloggi con canone concordato secondo le modalità indicate dai  PATTI TERRITORIALI sottoscritti per il Comune di Tradate.

 

Obiettivo:

  • possibilità per i locatori che ne facciano richiesta di stipulare contratti con canoni non a prezzo di mercato, ma entro delle fasce definite nell’accordo territoriale stesso;
  • possibilità di stipulare contratti abitativi di natura transitoria per il periodo di un anno;

Vantaggi:

  • ci sono agevolazioni fiscali per il locatori: se  si applica il canone concordato e la cedolare secca, il locatore dichiara ai fini IRPEF  il 10% del canone concordato a fronte dell’attuale 22% su canone di mercato;
  • per l’inquilino vi è la possibilità di accesso a una abitazione con canoni sostenibili vista l’attuale congiuntura economica, oltre che eventualmente anche per un tempo limitato.
  • Vi sono inoltre agevolazioni IMU e TASI   (ad esempio, per gli immobili locati a canone concordato si doveva pagare una quota pari al 75%  di quanto normalmente dovuto)

 

Per ritirare copia dei patti territoriali e per chiedere informazioni sull’applicazione delle agevolazioni IMU e TASI, ci si può rivolgere all’Ufficio Tributi del Comune di Tradate.

Accedi al servizio

Negli orari di apertura dell´ufficio Tributi

Cosa serve

- Ritirare copia dei patti per stipula di contratti a canone concordato (scaricabili anche dal sito web)
- Presentare apposita dichiarazione IMU/TASI all´ufficio tributi per usufruire delle relative agevolazioni.

Ulteriori informazioni

Confermato

La Legge L. 431/98 ha dato la possibilità di stipula di contratti di affitto a canoni concordati per facilitare l´accesso alla casa.

Ultimo aggiornamento

01/02/2021