Il Comune Informa
  • Messaggio del Sindaco

    img

    " Cari concittadini, abbiate cura di voi: restate in casa ! "

    A tal proposito, ricordo a tutti voi il contenuto dell’ordinanza del Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana n. 514 del 21.03.2020 (successivamente modificata e integrata dalle ordinanze n. 515 del 22.03.2020 e 517 del 23.03.2020), la quale dispone limitazioni ancora più stringenti per contrastare la diffusione del coronavirus.

    L'ordinanza è in vigore dal 22 marzo fino al 15 aprile, salvo variazioni dovute all'evoluzione dell’emergenza sanitaria, ed è stata condivisa con i sindaci dei capoluoghi della Lombardia, ANCI Lombardia, UPL e con il Tavolo del Patto per lo Sviluppo.

    Di seguito una sintesi delle nuove limitazioni regionali che si aggiungono a quelle dei provvedimenti del Governo:

    • divieto di assembramento di più di due persone nei luoghi pubblici e sanzioni in caso di non rispetto fino a 5 mila euro;
    • monitoraggio clinico degli operatori sanitari prima dell’inizio del turno di lavoro;
    • sospensione dell'attività degli uffici pubblici e dei soggetti privati che svolgono attività amministrative, fatta salva l'erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità;
    • sospensione delle attività artigianali non legate alle emergenze o alle filiere essenziali;
    • sospensione di tutti i mercati settimanali scoperti;
    • sospensione delle attività inerenti ai servizi alla persona;
    • chiusura delle attività degli studi professionali salvo quelle relative ai servizi indifferibili e urgenti o sottoposti a termini di scadenza;
    • chiusura di tutte le strutture ricettive ad esclusione di quelle legate alla gestione dell'emergenza. Gli ospiti già presenti dovranno lasciare le strutture entro le 72 ore successive all'entrata in vigore dell'ordinanza;
    • fermo delle attività nei cantieri edili, esclusi quelli per le ristrutturazioni sanitarie, ospedaliere ed emergenziali, oltre a quelli stradali, autostradali e ferroviari;
    • chiusura dei distributori automatici cosiddetti 'h24' che distribuiscono bevande e alimenti confezionati;
    • divieto di praticare sport e attività motorie svolte all'aperto, anche singolarmente, se non nei pressi delle proprie abitazioni.
    • sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore. E’ consentita in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza.
    • non è consentito lo spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.
    • è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco ed ai giardini pubblici.
    • non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto;
    • nel caso di uscita con l'animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, la persona è obbligata a rimanere nelle immediate vicinanze della residenza o domicilio e comunque a distanza non superiore a 200 metri, con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza o domicilio.

    Restano invece aperte le rivendite di generi alimentari, le edicole, le farmacie, le parafarmacie, ma deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza di un metro.

    A queste restrizioni si sommano quelle del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo, che prevede inoltre il divieto di trasferimento o spostamento ad altro Comune, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Rimane consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Divieto valido fino al 3 aprile.

    Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n.514 del 21.03.2020
    testo completo - allegato 1 - allegato 2

    Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n.515 del 22.03.2020
    testo completo

    Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n.517 del 23.03.2020
    testo completo

     
  • CORONAVIRUS - aggiornamenti

    img

    AGGIORNATO al 26.03.2020:
    Allo scopo di contenere e contrastare la diffusione del COVID-19, il Presidente del Consiglio dei Ministri ha preso un nuovo provvedimento sottoscrivendo il DPCM del 22 marzo 2020, il quale prevede fino al 3 aprile ulteriori misure di contenimento per l’intero territorio nazionale. 

    Con esso vengono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 e con altre eccezioni indicate nel Decreto.
    Le imprese le cui attività non sono sospese rispettano i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro, sottoscritto il 14 marzo 2020 tra il Governo e le parti sociali.
    Le imprese le cui attività sono sospese per effetto del decreto completano le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

     
    A questo DPCM si somma quanto disposto dall'ordinanza in data 22 marzo 2020 del Ministero della Salute in concerto con il Ministero dell'Interno che dispone il divieto di trasferimento e spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui le persone si trovano, salvo comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.
    Si raccomanda la lettura integrale dei testi integrali di questi provvedimenti, così da comprendere la gravità del momento e conoscere le misure da applicare.

    Si ricordano inoltre le disposizioni dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo 2020, la quale produrrà effetti dal 21 al 25 marzo 2020
    -È vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;
    -Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;
    -Sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;
    -Nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

    Le misure integrative previste dal DPCM dell'11 marzo hanno effetto dal 12 al 25 marzo 2020.

    Le  precedenti disposizioni definite nei DPCM dell’ 8 marzo 2020 e del 9 marzo 2020  rimangono valide fino al 3 aprile 2020, tranne dove incompatibili con quelle definite dal Decreto dell'11 marzo 2020.

    Fino al 3 aprile è vietato ogni spostamento delle persone fisiche, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o spostamenti per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. La persona che si sposta per una delle ragioni sopra indicate, deve attestarne il motivo attraverso un’autodichiarazione (in allegato il MODELLO AGGIORNATO al 26.03.2020), che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia.
    Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
    Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti a quarantena o risultati positivi al virus.
     

    In base al DPCM del 11 marzo 2020 sono sospese le attività commerciali al dettaglio, tranne le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell'allegato 1 del DPCM dell'11 marzo 2020. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie.
    Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscano la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
    Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (parrucchieri, estetisti, barbieri). Restano aperti gli altri servizi ed attività elencati all'art. 1, comma 2) 4) e all'allegato 2 del DPCM 11 marzo 2020.

    Maggiori indicazioni e specificazioni sono contenute nel testo dei singoli provvedimenti.

    Il testo integrale del  DPCM 22 marzo 2020

    Il testo integrale dell' Ord. Ministro Salute e Ministro Interno 22 marzo 2020

    Il testo integrale dell' Ord. Ministro Salute 20 marzo 2020

    Il testo integrale del  DPCM 11 marzo 2020

    Il testo integrale del  DPCM 9 marzo 2020

    Il testo integrale del  DPCM 8 marzo 2020

    Si invita la popolazione a rispettare e seguire le indicazioni e i comportamenti suggeriti dalle apposite schede predisposte dal Ministero della Salute 

    Si invita anche a monitorare l'apposita sezione consacrata all'allerta Covid-19 sul sito web della REGIONE LOMBARDIA e sul sito del MINISTERO DELLA SALUTE

    Con riferimento all'attuazione delle misure di contenimento e alle limitazioni agli spostamenti, si segnala quanto specificato in proposito dal MINISTERO DELL'INTERNO

    Il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 definito "Cura Italia", introduce disposizioni urgenti per fronteggiare le conseguenze dell’emergenza Covid-19.

    Con ordinanza sindacale n. 12 del 07.03.2020 è stato attivato il Centro Operativo Comunale 
     

    IL NUMERO VERDE PER LE INFORMAZIONI
    Il numero 800894545 è stato aperto a tutti i cittadini per avere informazioni e dettagli per sapere cosa fare e quali regole seguire.
    C'è anche il numero 1500. Da evitare il 112 se non per richieste di intervento urgenti.
     

    Stante le disposizioni vigenti, si chiede alla cittadinanza di recarsi negli UFFICI COMUNALI solo per pratiche di inderogabile urgenza.
    L’accesso agli uffici comunali sarà possibile unicamente previo APPUNTAMENTO da fissare telefonicamente con i rispettivi uffici: vedi link 
    La BIBLIOTECA FRERA resterà CHIUSA fino a nuova comunicazione.

    Con ordinanza sindacale n. 14 del 11 marzo 2020 è stata disposta la sospensione del MERCATO SETTIMANALE fino al 3 aprile 2020

    Con ordinanza sindacale n. 18 del 19 marzo 2020 è stata disposta la chiusura di AREE GIOCO, PARCHI E AREE VERDI cittadine

    Con ordinanza sindacale n. 19 del 20 marzo 2020 è stata disposta la chiusura di CIMITERI cittadini

     

    Prealpi Servizi srl ha comunicato che resterà CHIUSO il proprio sportello del SERVIZIO ACQUEDOTTO solitamente attivo il giovedì pomeriggio e il sabato mattina presso il palazzo comunale.    Maggiori informazioni

    Seprio Patrimonio Servizi srl la quale gestisce la raccolta rifiuti, ha comunicato che lo SPORTELLO UTENTI di via Pavia solitamente attivo il martedì mattina, il giovedì pomeriggio e il sabato mattina resterà CHIUSOMaggiori informazioni
    Indicazioni su come differenziare i rifiuti per la raccolta a domicilio: scheda rifiuti domestici
    A decorrere dal 18 marzo anche la PIATTAFORMA ECOLOGIA  resterà CHIUSA   

    La Farmacia comunale "S.Anna", per proteggere maggiormente la propria utenza, ha aderito alla possibilità di operare a "battenti chiusi". La consegna dei medicinali e i pagamenti avverranno attraverso la bussola passafarmaci, senza che l'utenza debba entrare nei locali della farmacia.
    Viene inoltre data la possibilità di anticipare le proprie richieste tramite messaggio WhatsApp al numero 3463589196, così da permettere al personale di preparare in anticipo l'ordine e ridurre conseguentemente i tempi di attesa. Maggiori informazioni

     
  • servizio di aiuto per gli anziani

    img

    I Servizi Sociali del Comune di Tradate hanno attivato dei numeri di telefono specifici per fornire assistenza alle persone anziane al fine di evitare che queste escano di casa nei giorni di emergenza epidemiologica da COVID-19.

    Se si ha bisogno di consegna pasti caldi al domicilio, assistenza al domicilio, consegna dei farmaci, consegna della spesa o informazioni, si può chiamare uno dei seguenti numeri:
    0331-826842 dal lunedì alla domenica, dalle ore 7:30 alle ore 19:00
    0331-826837 dal lunedì al sabato, dalle ore 8:30 alle ore 12:30

     
  • servizi di assistenza della Croce Rossa

    img

    Il Comitato di Varese della Croce Rossa Italiana ha predisposto dei servizi a supporto della popolazione in questo momento critico di emergenza a causa della diffusione del Covid—19.
    Si tratta di servizi dedicati ad anziani e persone fragili affette da patologie. 

    LOCANDINA

    MAGGIORI INFORMAZIONI SUL SERVIZIO

     
  • coronavirus - #fermiamoloinsieme

    img

    La campagna di comunicazione, promossa da Regione Lombardia per contrastare il diffondersi del Coronavirus, ha l’obiettivo di mantenere alta la soglia di attenzione di tutti noi, ricordandoci quali sono le misure da adottare in questo periodo.
    Si tratta di promuovere poche e semplici regole che, in alcuni casi, possono comportare delle piccole rinunce, ma il cui rispetto è di fondamentale importanza per limitare il diffondersi del virus.

    Se non sei prudente, rischi il contagio. Fermare la diffusione del coronavirus dipende da tutti, anche da te: è sufficiente seguire alcune semplici regole di base e aiutarci a diffonderle.

    SCHEDA INFORMATIVA  #fermiamoloinsieme  VIDEO ESPLICATIVO 

     
  • Referendum costituzionale del 29.03.2020 - AVVISO DI SOSPENSIONE

    img

    Si comunica che il Ministero dell’Interno con circolare del n. 17 del 6 marzo 2020 ha comunicato che, in relazione alle misure per il contrasto, il contenimento e la prevenzione del diffondersi del Covid-19, le operazioni connesse al procedimento referendario sono sospese con effetto immediato.

    Pertanto la Commissione Elettorale Comunale per la nomina degli scrutatori convocata per il 7 marzo 2020 è rinviata a data da destinarsi.

     
  • SUE - Sportello Unico per l´Edilizia

    img

    Come stabilito dal D.P.R. 380/2001 il S.U.E. - Sportello Unico per l'Edilizia rappresenta il punto di riferimento esclusivo di tutti i soggetti interessati alla realizzazione di interventi edilizi sul territorio comunale e quindi punto di collegamento e accordo tra privato e Amministrazione
    LINK al S.U.E.

     
  • Pagamenti on line verso la Pubblica Amministrazione

    img

    E' possibile pagare on line tramite PagoPA alcune tipologie di servizi del Comune di Tradate
    MAGGIORI INFORMAZIONI
    PagoPA è una nuova modalità di pagamento che permette a cittadini e imprese di pagare in modalità elettronica i servizi della Pubblica Amministrazione  in maniera semplice, sicura e omogenea su tutto il territorio nazionale.

     
  • Avviso: sanzioni per l´abbandono di rifiuti di qualsiasi dimensione

    Al fine di preservare il decoro urbano dei centri abitati e per limitare gli impatti negativi derivanti dalla dispersione incontrollata nell'ambiente di rifiuti di qualsiasi dimensione e tipologia (compresi quelli di piccole dimensioni quali ad esempio scontrini, fazzoletti di carta, mozziconi e gomme da masticare) e delle deiezioni degli animali, si ricorda che è vietato l'abbandono di tali rifiuti sul suolo, nelle acque, nelle caditoie e negli scarichi del territorio comunale. Ai sensi della vigente normativa sono previste sanzioni per gli eventuali trasgressori. MAGGIORI INFORMAZIONI

     

 
 
In primo piano

 
 
 
< Marzo 2020 >
            1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031          
  • Amministrazione Trasparente
 
  • Albo Pretorio
  • Chiarimenti Sulla PEC

 
  • PagoPA

 
  • Cartina - Stradario

 
  • Scrivici
  • Biblioteca
  • Museo della Motocicletta Frera
  • Distretto Urbano del Commercio Città di Tradate
  • Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate
  • Osservatorio Astronomico
  • 141EXPO

Contatti
Informazioni Generali

Comune di Tradate
Piazza Mazzini, 6 21049 Tradate (VA)
P.IVA 00223660127
Recapiti Telefonici

(+39) 0331.826811 - Centralino